Top

In occasione della Fashion Revolution Week (22-29 aprile) abbiamo scelto di sostenere ulteriormente la campagna “Good Clothes, Fair Pay” per sensibilizzare sull’importanza di garantire salari dignitosi alle lavoratrici e ai lavoratori del settore moda.

In questi giorni, le volontarie del movimento Fashion Revolution Italia saranno infatti presenti nei nostri store Humana Vintage di Roma e Milano per dare informazioni sull’iniziativa. Sarà inoltre possibile firmare la petizione direttamente in loco.

📍ROMA
Domenica 23 aprile, 16h – 19h  e sabato 29 aprile, 16.00h – 19.30h >>Humana Vintage Monti in via Leonina 38
Venerdì 28 aprile, 16h – 19.30h >> Humana Vintage in c.so Vittorio Emanuele 199

📍MILANO
Sabato 29 aprile, 16h – 19.30h  e domenica 30 aprile, 16h – 19h >> Humana Vintage via De Amicis 43 e Humana Vintage via Vigevano 32

La campagna ha bisogno di almeno un milione di firme e la trovi su www.goodclothesfairpay.eu.
Il tuo contributo è fondamentale, firma oggi!

 

 

Dal 17 al 23 aprile, in occasione del Salone del Mobile, Milano diventerà il palcoscenico di una vera e propria kermesse culturale dedicata al design e alla creatività: numerosi eventi collaterali infatti animeranno la città. Grazie alla crescente attenzione ai temi della tutela dell’ambiente e della sostenibilità,  molte delle iniziative si concentreranno sulla promozione di stili di vita e di consumi più responsabili. Ecco gli eventi da non perdere in cui anche noi di Humana People to People Italia saremo presenti per raccontare le buone pratiche di economia circolare.

Da lunedì 17 a domenica 23, dalle h10 alle h21
Opificio 31, via Tortona 31

Lo spazio espositivo di quasi 3.000 mq nel cuore del Design District ospiterà modelli virtuosi di trasformazione nell’ambito del progetto pilota di upcycling “Waste-Less“, realizzato in collaborazione con AMSA. Tra gli espositori sarà presente anche Belt Bag, il brand di accessori in upcycling della cooperativa sociale Occhio del Riciclone ONLUS, parte del nostro network. Qui sarà possibile ammirare le coloratissime e versatili borse realizzate a mano con materiali di recupero pre e post consumo.

Mercoledì 19, h15
BASE, via Bergognone 34

In occasione del Fuorisalone, dal 17 al 23 aprile Cosmopolitan organizza una serie di eventi e incontri a tema sostenibilità. Saremo presenti anche noi durante il workshop “Moda vintage. Tips di styling per look senza tempo” tenuto da Cecilia Cottafavi, fondatrice di Maertens, stylist e content creator del mondo vintage e second hand. Un’occasione per creare outfit con capi preloved e vestirsi così in maniera più sostenibile, partendo dai capi Humana Vintage.

Venerdì 21 e sabato 22, h20- h22:30
Humana Vintage, via Vigevano 32
Il brand Belt Bag  sarà presente con un’esposizione dedicata nello store di via Vigevano, che per l’occasione rimarrà aperto fino alle 22. Non perdere l’occasione di scoprire il mondo della moda in upcycling, acquistare borse artigianali e incontrare la designer del brand Francesca Patania.

Domenica 23, h16:30
via Bergognone 26
Torna anche per questa Design Week l’appuntamento con il Vanity Fair Social Garden. Tra laboratori e incontri, è possibile toccare con mano come le cose potrebbero già funzionare in modo diverso: senza sprecare energia, riciclando gli scarti, rispettando il lavoro di ciascuno. La domenica sarà possibile partecipare anche al workshop organizzato con noi e Belt Bag per dare nuova vita a una vecchia t-shirt, trasformando in una pratica shopper. L’incontro è gratuito, per partecipare è necessario iscriversi qui.

Sabato 22 aprile ai Musei Reali e alla Cavallerizza Reale di Torino prenderà vita la prima edizione torinese dell’Earth Day, la giornata mondiale della Terra. Un evento gratuito e aperto a tutti per vivere la sostenibilità in prima persona, in un’intera giornata tra consapevolezza e divertimento.  Anche noi di Humana People to People Italia parteciperemo attivamente all’evento con un talk e dando la possibilità a tutti i partecipanti di portare i propri abiti usati e affidarli alla nostra organizzazione, generando così un impatto ambientale e sociale positivo. I nostri ecobox saranno presenti nelle aree del festival a disposizione di tutti coloro che vorranno donare gli abiti per dare loro una seconda vita.

Di seguito i dettagli del talk.

Sabato 22 aprile ore 14-14:45 – Cavallerizza Reale (accesso da Via Giuseppe Verdi 9)
Diritti Umani nel mondo a che punto siamo? 

L’articolo 1 della Dichiarazione delle Nazioni Unite sull’ambiente umano del 1972 (Dichiarazione di Stoccolma) è il primo riconoscimento ufficiale del legame tra ambiente e diritti umani. L’articolo recita: «L’uomo ha un diritto fondamentale alla libertà, all’uguaglianza e a condizioni di vita soddisfacenti, in un ambiente che gli consenta di vivere nella dignità e nel benessere. Egli ha il dovere solenne di proteggere e migliorare l’ambiente a favore delle generazioni presenti e future». La mancata tutela dell’ambiente infatti influisce sulla possibilità di garantire rispetto e godimento dei diritti umani fondamentali.
Oggi la maggior parte degli strumenti internazionali di tutela dei diritti umani continua a mancare di un chiaro ed esplicito riferimento all’ambiente. In che modo le nuove generazioni possono contribuire alla tutela dei diritti umani e ambientali?

Dialogano:
Roberta Pellizzoli, Responsabile Mozambico HelpCode
Giulia Ceirano, Content creator e divulgatrice
Alfio Fontana, CSR Manager & Corporate Partnership Humana Italia
Factanza

Modera:
Andrea Grieco

La partecipazione all’evento è gratuita previa registrazione qui.

Il progress report della Federazione Humana People to People è ora disponibile!

Al suo interno tutti i risultati raggiunti dalle associazioni Humana nel mondo. Nel 2022 sono stati implementati 1.410 interventi nei settori dell’istruzione, dello sviluppo comunitario, della tutela della salute e dell’agricoltura sostenibile, migliorando le condizioni di vita di circa 16 milioni di persone in 5 Continenti.
In occasione dei 25 anni di attività di Humana Italia, uno spazio speciale è stato dedicato alla nostra organizzazione per raccontare il percorso realizzato sino a qui e il nostro ruolo all’interno della Federazione.

Sfoglialo qui.

 

Immaginazione, creatività e capacità progettuali da un lato; una filiera etica di capi non più riutilizzabili dall’atro. È dall’unione di questi due fronti che nasce Les Liaisons dangereuses, mostra unica nel suo genere di outfit ottenuti dall’upcycling creativo su lingerie, nightwear, leisurewear e tessile casa, promossa da IED con Humana People to People Italia.

Le creazioni moda di riuso si possono ammirare dal 14 al 17 aprile a Next Vintage 2023 presso lo splendido Castello di Belgioioso (PV), appuntamento primaverile dedicato al fashion e agli accessori d’epoca, che porta avanti (dopo il successo dell’edizione autunnale) la partnership accademica con IED.

Sono 150 i pezzi vintage e second hand non più riutilizzabili che abbiamo messo a disposizione, in un progetto che permette di tradurre in arte importanti valori di sostenibilità.

Lo sguardo dei fashion designer IED Moda Milano ha decostruito, capovolto, stravolto questo materiale di base, dando nuova forma a ciò che è stato e creando relazioni inedite tra atmosfere e usi diversi, muovendosi in un contesto poco consueto come quello della lingerie, del leisurewear e del tessile casa.

Queste opere, realizzate usati ma non più riutilizzabili, sono la conferma che ogni capo racchiude per moltissimo tempo un valore e un potenziale enormi. Dobbiamo solo riabituare il nostro sguardo a coglierli.

Il Malawi è stato colpito nei giorni scorsi da uno dei più devastanti cicloni tropicali che si sono abbattuti sul Paese negli ultimi anni, provocando una crisi di dimensioni enormi. Piogge torrenziali, alluvioni, colate di fango hanno fino ad ora provocato la morte di quasi 500 persone; oltre 900 sono quelle ferite e più di 300 sono i dispersi.  I numeri sono ancora in aggiornamento e purtroppo molte delle vittime e dei feriti sono bambini.

Il forte vento e le piogge violente e incessanti hanno distrutto case, scuole, strade e infrastrutture essenziali per la popolazione, impedendo le comunicazioni e isolando molte zone. Gli sfollati sono oltre 490.000. Si tratta di una vera e propria emergenza umanitaria.

DAPP Malawi sta operando per fornire la prima assistenza necessaria alle persone nelle zone colpite, che hanno perso tutto e si trovano in condizioni igienico-sanitarie estreme. I primi interventi sono consistiti nella distribuzione di abiti nelle località di Chiradzulu, Phalombe and Mulanje, raggiungendo circa 14.500 persone, e nell’approvvigionamento di beni di prima necessità come cibo e kit sanitari. Il rischio della diffusione del colera è molto alto e DAPP Malawi sta operando anche per scongiurare questa eventualità.

SOSTIENI I NOSTRI INTERVENTI DONANDO QUI
https://it.ulule.com/helpmalawi/

Nel medio termine, sarà necessario implementare un piano strutturale di ricostruzione e di sostegno per la popolazione: il ciclone non solo ha raso al suolo interi villaggi ma ha anche distrutto completamente le coltivazioni che costituiscono fonte di reddito e di sostentamento per centinaia di migliaia di famiglie.

È online il nostro Notiziario!
In questo nuovo format completamente digitale troverai un racconto degli ultimi mesi: progetti e interventi nel sud del mondo, eventi, collaborazioni e molto altro da ripercorrere attraverso tante immagini e video.

Sfoglialo subito qui!

 

La Repubblica Democratica del Congo sta vivendo una delle più gravi crisi alimentari a livello mondiale, con un impatto devastante soprattutto sui più giovani: il 41,8% dei bambini è affetto da arresto della crescita (bassa altezza rispetto all’età) e il 6,5% da deperimento (basso peso rispetto all’altezza).

Humana People to People è presente dal 2006 nel Paese e gestisce interventi legati all’istruzione, alla salute, all’agricoltura sostenibile e alla sicurezza alimentare. Proprio su quest’ultimo ambito si concentra il nuovo progetto Les fruits de demain: Migliorare la nutrizione nella popolazione dei villaggi dell’altopiano di Bateke che partirà il prossimo aprile.

L’intervento è reso possibile grazie al co-finanziamento di due partner di rilievo di Humana Italia: Tavola Valdese, già sostenitrice di diversi progetti di Humana in India e Malawi, e Woolrich Outdoor Foundation, che nel 2022 ha iniziato una collaborazione con Humana Italia, che continua anche con questo importante contributo.

Nella Provincia di Kinshasa, dove sarà implementato il progetto, il 15,6% dei bambini è colpito da arresto della crescita e il 5,5% da deperimento. La provincia ha 2,6 milioni di bambini da 0 a 9 anni, di cui oltre 412.000 sono colpiti da malnutrizione cronica.

Il progetto ha l’obiettivo di migliorare l’accesso a prodotti alimentari di qualità e diversificati per 1.500 bambini e oltre 3.000 adulti tra cui genitori, membri della comunità, insegnanti e studenti nella città di Mbankana. L’intervento favorirà inoltre la trasmissione di conoscenze sulla corretta alimentazione e sulla prevenzione della malnutrizione infantile attraverso percorsi di formazione e attività pratiche pensate espressamente per le due tipologie di destinatari: bambini e adulti. I primi parteciperanno a sessioni formative sulla nutrizione e alla creazione degli orti scolastici, mentre i secondi prenderanno parte alla creazione dei vivai comunitari, alla piantumazione di alberi da frutto e alle dimostrazioni culinarie a base di prodotti locali utili a contrastare la malnutrizione.
Infine, la formazione di 30 studenti della Teachers’ Training School di Humana a Mbankana su come riconoscere i segni della malnutrizione permetterà di trasmettere anche successivamente le conoscenze del progetto.

 

Il 23 marzo a Valdagno (VI), in occasione della presentazione del libro L’Alfabeto della Sostenibilità, si parlerà delle sfide che riguardano la sostenibilità per le organizzazioni e le imprese. Nel loro nuovo saggio, Francesco Morace e Marzia Tomasin raccontano “26 modi per essere sostenibili” grazie ad altrettante storie di imprese che hanno saputo tracciare – o reinventare – una strada che sia in grado di “reggere” il futuro del nostro Pianeta.

È per noi un onore essere stati scelti insieme a nomi importanti quali Patagonia, Alce Nero e molti altri. Il 23 marzo saremo sul palco insieme agli autori e ai rappresentati di Zordan e Rossi & Lanerossi per raccontare questo progetto editoriale di valore. L’evento, che si terrà nella splendida cornice di Palazzo Festari a Valdagno (VI), è organizzato dall’associazione culturale Guanxi net.
Leggi l’intervista a Francesco Morace sul nostro blog!

23 marzo ore 20:30 presso Palazzo Festari – ingresso gratuito

Interverranno:
Marzia Tomasin
Francesco Morace
autori del libro

Karina Bolin
Alfio Fontana
Humana People to People Italia

Luca Vignaga
Rossi & Lanerossi

Alfredo Zordan
Zordan

Sebastiano Zanolli
Coordinatore

 

Il 10 e 11 febbraio parteciperemo a Milano Circolare, evento dedicato alla moda e al design circolare in città che coinvolge oltre 80 realtà attive sul territorio. L’iniziativa è organizzata dal Comune di Milano in collaborazione con NEMA – Rete Nuove Manifatture ed è il punto di partenza per elaborare un Piano d’azione sull’economia circolare per la città.

Un ricco programma di talk, workshop ed esposizioni caratterizzerà la due giorni che popolerà il centro culturale del BASE, in via Bergognone 34. Tutte le attività sono gratuite e aperte a tutti, è sufficiente registrarsi qui. Ecco quando potrai trovarci:

ESPOSIZIONE
Venerdì 10 dalle 14 alle 19:30 e sabato 11 febbraio dalle 10 alle 19
ROOM 1400
Saremo presenti insieme a Belt Bag con l’esposizione di prodotti in upcycling realizzati a mano dai designer e artigiani della Cooperativa Sociale Occhio del Riciclone ONLUS.

TALK “CIRCOLARI A FIN DI BENE Esperienze di riuso e riciclo a impatto sociale”
Sabato 11 febbraio alle 16

ROOM 1400
Interverremo per parlare dell’attività di Humana insieme ad altre associazioni e aziende tra cui Kechic, Spazio 3R, Vesti Solidale, T12 Lab e ESG Boutique.

LABORATORI INTERATTIVI
Sabato 11 febbraio dalle 14:30 alle 17
Learning Labs, terzo piano

“Imparare Facendo:  laboratori di upcycling, artigianato e riparazione” sarà l’occasione per cimentarsi in prima persona in un workshop di upcycling insieme a Francesca di Belt Bag per imparare come trasformare una vecchia t-shirt in un nuovo utilissimo oggetto da utilizzare ogni giorno.

Ti aspettiamo!

 

Dare nuova vita a quasi 2000 metri quadri di tessuto, trasformandoli in una nuova risorsa a fin di bene. Questa è la sfida che Humana People to People Italia ha scelto di accettare avviando la collaborazione con Grundig, azienda leader nell’elettronica di consumo, che lo scorso settembre ha allestito con questi materiali il proprio stand presso il Salone del Mobile – Eurocucina FTK. L’obiettivo del brand era infatti quello di creare uno stand a impatto zero, con il 95% di materiali già riciclati o da riciclare.

Da qui è nato il progetto Second life in collaborazione con la nostra organizzazione, che ha permesso di realizzare da quei tessuti 400 borse e accessori in upcycling. Una rielaborazione creativa resa possibile dal partner tecnico Occhio del Riciclone Soc. Coop. Sociale Onlus (parte del network Humana) che si occupa di progetti di inclusione ed economia circolare. I prodotti sono ora in vendita sul sito www.beltbag.it: l’obiettivo è raccogliere fondi a sostegno dei progetti di sviluppo di Humana in materia di sostenibilità e sicurezza alimentare e delle attività di Food for Soul, l’associazione culturale ideata da Massimo Bottura che, sin dalle origini nel 2016, Grundig supporta nella lotta allo spreco alimentare.

A pochi mesi dalla conclusione del progetto triennale di formazione dei nuovi insegnanti che ha interessato gli istituti scolastici nello stato dell’Haryana, terminato a luglio 2022, Fondazione San Zeno sceglie di sostenere un nuovo intervento di Humana in India, questa volta nello stato di Bihar.

A lezione di futuro: interventi di supporto al sistema educativo indiano”  interessa uno degli stati più popolosi e poveri dell’India, con un tasso di alfabetizzazione tra i più bassi del Paese e al penultimo posto tra le donne. Realizzato dalla nostra consorella Humana People to People India e Humana Italia, punta a fornire una formazione di qualità ai futuri insegnanti intervenendo in 12 Istituti Educativi. Dal 2015 Humana India collabora direttamente con il Dipartimento di Istruzione dello Stato, fornendo consulenza e strumenti concreti per le scuole magistrali.
Gli obiettivi al termine dei tre anni sono la formazione di 2.000 studenti di scuola magistrale per tutto il ciclo di studi attraverso il programma NeTT (Necessary Elementary Teachers Training) e il supporto diretto a 100 scuole primarie e secondarie collegate ai 12 Istituti Educativi interessati dal progetto, per un totale di circa 10.000 studenti supportati nel loro percorso scolastico.
Grazie a Fondazione San Zeno per essere sempre al nostro fianco!