Top

Alsco Italia sceglie di accrescere il suo impegno per l’ambiente e le persone potenziando la collaborazione con la nostra organizzazione.

L’azienda leader nel noleggio e lavaggio di indumenti da lavoro dal 2018 opera in stretta sinergia con noi per raggiungere un obiettivo comune: ridurre l’impatto ambientale grazie al prolungamento del ciclo vita dell’abbigliamento da lavoro.
Una volta affidate alla nostra organizzazione, le divise di Alsco Italia entrano nella nostra filiera e vengono rivalorizzate in un’ottica di economia circolare.

Il progetto presenta non solo un importante risvolto ambientale ma anche sociale, che anno dopo anno si rafforza sempre di più, raggiungendo ad oggi un maggior impatto.
Alsco Italia, infatti, da sempre impegnato nella protezione delle persone sul luogo di lavoro, consolida ancor di più la nostra partnership sostenendo finanziariamente un progetto di istruzione specifico di Humana in Mozambico: il corso di formazione professionale in ambito turistico e alberghiero dell’Istituto Politecnico di Nacala.

Grazie al suo prezioso contributo, otto studenti dell’istituto, gestito dalla nostra consorella  ADPP Mozambique, potranno beneficiare di borse di studio e di otto computer. Strumenti indispensabili per poter acquisire competenze e abilità tecniche che permetteranno ai giovani mozambicani di concretizzare le loro aspirazioni future e diventare dei possibili imprenditori del futuro.

 

Tezenis brand del Gruppo Calzedonia lancia la campagna “Second life” in collaborazione con Humana People to People Italia.

L’iniziativa non solo permette di dare una seconda vita agli abiti non più utilizzati, ma , allo stesso tempo, finanzia progetti di sviluppo nel sud del mondo, creando così valore sociale.

Tezenis, infatti, sostiene il programma di sviluppo di Humana “Bambà, la forza delle donne Quilombola” rivolto principalmente a 50 donne Quilombola dello Stato di Bahia, discendenti degli schiavi africani e fra i gruppi più emarginati del Brasile, che ogni giorno lottano contro la scarsità di cibo. La difficile situazione in cui vivono mette a dura prova la stabilità della comunità Quilombola. Il programma vuole, dal un lato, incentivare lo sviluppo rurale sostenibile, diminuendo il tasso di malnutrizione e migliorando le condizioni  alimentari per le famiglie, dall’altro, favorire la creazione di micro imprese gestite dalle donne e collegate al mercato locale.

L’iniziativa è attiva fino al 21 novembre, partecipare è semplice: è sufficiente iscriversi al programma “Tezenis Talent” e portare i propri abiti  che non si indossano più presso qualsiasi store Tezenis in Italia. Ogni 5 capi donati si riceverà un voucher del valore di 5€ utilizzabile solo in negozio in un’unica soluzione entro il 12/12/2021.

Le nostre scelte sono determinanti per il nostro futuro. Basta davvero un piccolo gesto per fare grandi cose.

Clicca qui per maggiori informazioni

 

Il 12-13 ottobre Humana People to People Italia parteciperà al Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale presso l’Università Bocconi di Milano.

Atteso da tutti colori che credono nella sostenibilità, l’evento permetterà un confronto tra diverse organizzazioni, condiviso con un pubblico sempre più informato e curioso di scoprire questo mondo, le sue declinazioni e il suo evolversi.

Humana, anche quest’anno, tornerà su quel palco per sensibilizzare e affrontare insieme a voi due argomenti molto significativi: la lotta allo spreco e l’evolversi della moda sostenibile.

Quest’anno però c’è una novità! In occasione dell’evento, AWorld, main sponsor del Salone della CSR, lancia una challenge innovativa, ma soprattutto ecologica. Obbiettivo? Risparmiare 50.000 kg di CO2 entro il 30 ottobre 2021 e piantare così 200 nuovi alberi a Milano.

Partecipare è molto semplice: scaricate l’applicazione AWorld unendovi al team “Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale” (codice: SC2021). Una volta fatto dovete solo accumulare le vostre azioni positive: dal riciclare correttamente i rifiuti a fare una doccia di 5 minuti.

Inoltre, se vuoi far parte anche del Team di Humana People to People Italia, cerca il gruppo sull’app e iscriviti.

Quindi che aspettate? Unitevi a una causa comune e segnatevi in agenda questi due appuntamenti:

12 ottobre 10.00 h – 11.00 h
Contrastare lo spreco: l’alleanza tra imprese e stakeholders

La lotta a tutti gli sprechi, non solo quello alimentare, porta alla creazione di nuove forme di collaborazione tra imprese e stakeholder. Anche se L’Italia, registra sviluppi considerevoli nell’indice di circolarità, è fondamentale il controllo della catena di fornitura, ripensare alla logistica e rivedere le politiche rispetto il fine vita dei prodotti.

Relatori:

– Alfio Fontana – Corporate Partership & CSR Manager Humana People to People Italia
– Giulia Luciani – Key Account Manager Too Good To Go
– Maria Elena Manzini – CSR manager CIRFOOD
– Enrica Tomei – Talent & Culture | Internal Communication | CSR Manager Italy, Greece, Malta, Israel Accor
– Giuseppe Zuliani – Direttore Customer Marketing e Comunicazione Conad

13 ottobre 10.30 h – 11.45 h
Dalla testimonianza alla visione olistica: come cambia la moda sostenibile

Uno speech che vuole dar voce a tematiche collegate al mondo della moda sostenibile: dalla necessità di sviluppare un approccio olistico al sicuro dai rischi del greenwashing, all’economia circolare, dall’animal welfare alla misurazione delle performance ambientali dell’industria e del retail.

Relatori:

– Rubens Bernascone – Sales Manager Carbonsink
– Karin Bolin – Presidente Humana People to People Italia
– Paolo Gurisatti – Direttore Fondazione Palazzo Festari
– Simone Pavesi – Responsabile Area Animal Free Fashion LAV
– Nicola Tagliafierro – Head of Sustainability  Enel X

Realizzato in presenza, l’evento potrà essere seguito anche online iscrivendosi al link sottostante: https://salonecsr.it/registration/

 

È online il nuovo numero del notiziario di Humana, con tutti gli aggiornamenti sui progetti, le iniziative e i risultati raggiunti negli ultimi mesi dalla nostra organizzazione. Tra i temi toccati c’è l’ambizioso progetto di istruzione intrapreso nello stato indiano dello Jharkhand, la ripartenza a pieno regime, dopo i mesi di lockdown, di Orto 3C-Coltiviamo il Clima e la Comunità, le nuove sfide sulla sostenibilità per il settore del tessile e molto altro. Sfoglialo qui.

Buona lettura!

Al via oggi, 1 marzo, la nuova campagna di Intimissimi con Humana People to People Italia: il brand del gruppo Calzedonia ci ha scelto per una nuova iniziativa all’insegna della sostenibilità e dell’impegno sociale. Fino al 31 maggio, i clienti e possessori della card gratuita My Intimissimi, potranno partecipare alla campagna: sarà sufficiente recarsi negli oltre 400 negozi Intimissimi  in tutta Italia e donare a Humana cinque capi (tra intimo, maglieria leggera e pigiameria) nell’apposito contenitore presente in store. La donazione darà diritto a un voucher sconto del valore di 5 euro sul prossimo acquisto effettuato entro il 30 giugno in qualsiasi punto vendita Intimissimi.

Partecipando all’iniziativa, si contribuirà insieme a Intimissimi a sostenere il progetto La forza delle donne Quilombola: il programma, avviato da Humana Brasil in collaborazione con Humana Italia, coinvolgerà 50 donne della comunità Quilombola, nello stato di Bahia. Le beneficiarie avranno la possibilità di essere guidate e supportate nell’avvio di attività di agricoltura sostenibile per costituire delle piccole cooperative, migliorando così l’accesso al cibo e la stabilità economica anche delle comunità in cui vivono.

Una grande opportunità per salvaguardare l’ambiente e allo stesso tempo sostenere un importante progetto di empowerment femminile.

Il settore tessile si trova ad affrontare sfide che stano mettendo in discussione gli strumenti di business tradizionali a favore di un approccio più consapevole e di un’ottica che guarda alla creazione di valore sociale e ambientale. Da qui nasce la prima collaborazione tra Hanes Italy e Humana People to People Italia.

Hanes Italy, infatti, ha donato a Humana Italia complessivamente 80.000 capi di intimo, calzetteria, pigiameria, underwear, equivalenti a 10.680 chili di indumenti. Questi capi, che saranno valorizzati attraverso la filiera di Humana People to People, diventeranno risorse per sostenere i progetti di sviluppo che l’organizzazione realizza in diversi paesi del sud del mondo.

Questa collaborazione non è finalizzata solo alla creazione di valore sociale, ma porta con sé anche un forte impatto ambientale. Grazie alla filiera interna e certificata di Humana People to People, gli indumenti prenderanno nuova vita e verranno riutilizzati. In questo modo genereranno un impatto ambientale positivo, consentendo di risparmiare oltre 38.400 chili di CO2, 64 milioni di litri di acqua, 3.200 chili di pesticidi e 6.400 chili di fertilizzanti, che sarebbero altrimenti serviti per produrre nuovi abiti.
Gli stock e l’invenduto delle aziende possono, e devono, avere una seconda chance all’insegna della sostenibilità e dell’economia circolare: n questo modo potranno creare benessere per le persone, per il territorio e per il pianeta.

 

 

In occasione della SERR 2020Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (21-29 novembre), abbiamo voluto lanciare un quesito: come incentivare il consumatore a informarsi preventivamente sui prodotti, per rendere l’acquisto sempre più consapevole in ottica di riduzione dell’impatto ambientale?

Ne parleremo con nomi di spicco del settore della sostenibilità e del second-hand durante il prossimo Humana Talk,  giovedì 26 novembre alle ore 16:00 sul nostro canale YouTube.

Con noi ci saranno:

Clicca qui per accedere direttamente al live dell’evento.

Ti aspettiamo!

Nel mese di novembre, il Bilancio di Sostenibilità di HUMANA ha ricevuto due importanti riconoscimenti, che ci rendono particolarmente felici e orgogliosi del lavoro fatto.

Siamo orgogliosi di aver ricevuto questo premio: è il quarto anno che pubblichiamo il nostro report di sostenibilità, perché riteniamo che gli operatori solidali come noi abbiano il dovere, forse più di chiunque altro, di rendicontare e comunicare con estrema esattezza ed esaustività la propria attività. Dai cittadini che donano gli abiti usati riceviamo ogni giorno un mandato morale, che siamo chiamati a onorare con rigore” ha commentato Ulla Carina Bolin, Presidente di HUMANA People to People Italia.

Leggi qui il nostro Bilancio di Sostenibilità.