Top
dona subito
< Torna indietro

Cibo per l’istruzione

Aiuto all'infanzia e lotta alla malnutrizione

Con una popolazione di 24 milioni di persone, il Mozambico è uno dei paesi più poveri dell’Africa: mentre l’economia mozambicana negli ultimi anni sta continuando a crescere, il tasso di povertà non diminuisce e si accentua particolarmente nelle zone rurali. Il 54% della popolazione vive infatti al di sotto della soglia di povertà (meno di due dollari al giorno), mentre il 38% è al di sotto della soglia di povertà estrema (meno di un dollaro giornaliero).

Nella provincia di Maputo il 19% dei bambini con età compresa fra i 6 e i 12 anni è completamente analfabeta.
La malnutrizione, inoltre, incide gravemente sul processo di crescita dei bambini, condizionandone lo sviluppo fisico e cognitivo. Se molto piccoli e malnutriti, infatti, rischiano di avere uno sviluppo cerebrale scorretto, mentre i bimbi più grandicelli hanno forti difficoltà di concentrazione e apprendimento, oltre che una forte esposizione a malattie debilitanti.

Avviato nel 2013 da ADPP Mozambico – associazione consorella di HUMANA in loco -, in collaborazione con il Ministero dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) in soli 3 anni il progetto “Cibo per l’istruzione” ha raggiunto 267 scuole primarie dei distretti di Manhica, Magude, Matutineha e oltre 91.887 bambini. Le attività, inserite all’interno del più ampio Programma Alimentare Nazionale Scolastico coordinato dal Ministero dell’Educazione mozambicano, hanno visto:

– la promozione di una giusta alimentazione per i bambini delle scuole elementari, attraverso la fornitura giornaliera di almeno un pasto nutriente (la papina, composta da 100 grammi di mais o miglio e fagioli di soia). In totale, sono stati serviti circa 33 milioni di pasti;

– una maggiore consapevolezza e l’adozione di giuste pratiche alimentari, sanitarie e igieniche, attraverso la formazione specializzata per alunni, insegnanti, famiglie e membri della comunità (con oltre 1 milione di beneficiari indiretti);

– la promozione di coltivazioni sostenibili, con la creazione di orti scolastici;

– una diminuzione della mortalità infantile e un sensibile miglioramento dello stato di salute dei bambini, spesso affetti da parassiti intestinali, attraverso la fornitura di farmaci.

Inoltre, 227 scuole coinvolte hanno ora acqua potabile, sono stati attivati 610 programmi di doposcuola e circa 5.000 bambini hanno ricevuto nuovi materiali informativi e didattici, nell’ambito di un nuovo programma di istruzione bilingue (hanno imparato a leggere nella loro lingua madre, parlata in famiglia, e solo successivamente in portoghese).

Il 3 ottobre 2014, in occasione dell’evento “L’Innovazione Sociale al centro della Riforma del Terzo Settore”, organizzato da Fondazione Sodalitas – Sodalitas Social Innovation, il progetto “Cibo per l’istruzione” di HUMANA è stato selezionato dalla Giuria come finalista nella categoria “Estero”.

Mozambico
provincia di Maputo


Guarda la mappa >
Tipologia di intervento:

Alimentazione scolastica e lotta alla malnutrizione

Contatti:

Contatti:

Francesca Vitiello
Tel. 02.93.96.40.28
f.vitiello@humanaitalia.org

267
SCUOLE COINVOLTE
91.887
BAMBINI RAGGIUNTI
33milioni
DI PASTI DISTRIBUITI